Art Camera: la colossale opera di diffusione di immagini artistiche in alta definizione di Google Art

In collaborazione con oltre 1000 musei ed istituzioni culturali sparsi per il mondo, Google Art ha messo a disposizione del pubblico online i tesori culturali conservati in varie parti del mondo.

credits: Google

Utilizzando il proprio sistema Art Camera, Google è riuscita a rendere visibili anche i più piccoli dettagli di capolavori di arte provenienti dalle più disparate collezioni: è così possibile avere una visione della singola pennellata di quadri di Van Goh, per esempio, o di opere rinascimentali.

Il livello del dettaglio delle immagini è straordinario, ma non è l’unica particolarità del lavoro fatto dal Google Cultural Institute, caratteristica che comunque permette al pubblico di amanti dell’arte, ma anche agli studiosi, di avvicinarsi e conoscere da vicino opere geograficamente molto distanti da loro e talvolta impossibili da studiare dal vivo. Esiste, infatti, anche la Museum View, ovvero la possibilità di entrare virtualmente in diversi musei, archivi, istituzioni culturali e visitarle come se si fosse lì. L’accesso a luoghi distanti o ali quali è difficile accedere direttamente è quindi garantito a tutti gli internauti.

Esperti curatori d’arte si sono occupati di mettere insieme delle esposizioni virtuali, dove spiegano i dietro le quinte di famose e meno famose opere ma anche le trasformazioni degli edifici, come, per esempio, una stazione ferroviaria, la Gare d’Orsay, è divenuta un famoso museo sede della più importante collezione di maestri impressionisti al mondo.

Inoltre c’è una sezione dedicata al dietro le quinte di alcuni grandi avvenimenti storici. Si tratta, insomma, di un servizio interessante e innovativo, per tutti gli amanti dell’arte in particolare, ma anche per quelli della storia e per gli studiosi.

Anche la Svizzera ha naturalmente la sua parte: moltissimi monumenti ed edifici storici sono esplorabili virtualmente tramite la funzione “Visite Museo”: dalla città vecchia della capitale Berna, ai tre castelli della ticinese Bellinzona, dalla Fondazione Beyeler alla Sala del folklore a Rapperswil, ma anche la Ferrovia Retica sull’Albula.

Molte istituzioni culturali hanno contribuito a esposizioni che valorizzano opere di artisti svizzeri, oppure sono presenti sul suolo svizzero e hanno collaborato per mettere a disposizione del pubblico un’esposizione virtuale di proprie opere o attività, come il museo Polacco di Rapperswil, che ha creato un’esposizione intitolata “I Tesori della collezione del Museo Polacco”, o l’ambasciata degli Stati Uniti di Berna che ha creato una mostra dal titolo “Arte nelle Ambasciate”.

Non solo arte: è possibile visitare virtualmente Blumenrain, la residenza dell’ambasciatore statunitense per la Svizzera e il Liechtenstein, precedentemente villa della famiglia Von Muralt.

frill

Ultime Offerte

Torta al cioccolato

Dopo un buon pranzo è quasi d'obbligo un buon dessert, siamo sul classico,..
Vetrina del gusto / Offerte

Antipasti di salumi vari

Ecco a voi una selezione di salumi per cominciare a stuzzicare il palato,..
Vetrina del gusto / Offerte

Stinco di maiale

Un classico delle nostre zone, solitamente proposto accompagnato da patate al forno o..
Vetrina del gusto / Offerte

Coniglio al tegame

Quanto sapore in queste parti di coniglio al tegame, insaporiti dalle nostre spezie.
Vetrina del gusto / Offerte