Editoriale Yor Milano - Novembre 2013

Cari amici del BATACC. Potremmo dire che questo numero vale 500 franchi, tanto vi sconta AMAG su una vettura acquistata entro la fine di gennaio… è un bel regalo! Un’edizione particolarmente ricca poiché racchiude anche il numero d’autunno. E un altro anno è letteralmente volato e ci troviamo alle soglie del 2014.

Pensiero ad alta voce del nostro Presidente

Si dice: è tempo di bilanci. Per fare una panoramica del 2013 vorreiiniziare col 1° gennaio, data in cui viene tradizionalmente proposta la commedia dell’anno prima. Se per noi, l’essere programmati il 31 dicembre può sembrare molto gratificante essere programmati la sera di San Silvestro alla RSI, sotto il profilo dello share, cioè del gradimento, non lo è, poiché non molti guardano la tivvù l’ultimo dell’anno.

Escludiamo subito chi non fa il cenone a casa, ma anche chi lo passa sotto il proprio tetto non guarda la televisione, occupata com’è a festeggiare con i propri ospiti. Tutto ciò è scontato. Ma la simpatica usanza di programmare la commedia dell’anno prima, la sera del 1° gennaio è straordinariamente felice poiché sono tutti a casa e guardano la televisione. Si raggiungono così degli indici da capogiro. E così è stato per “L’APETIT L’È LA SALSA PÜSSÉ BONA CHE GA SIA?”, il 1° gennaio di quest’anno.

Il problema è che le nostre commedie piacciono ad un target medio alto, e quando incontro gente che mi dice: ma parché domà vüna a l’ann?...i è inscì bei…parché an fii mia püssé? , cerco di sensibilizzare il più possibile, al punto che ho decretato il 2013 l’anno del dialetto, ed è iniziata la grande crociata “pro dialetto”, in che modo?

Chiamo personalmente i vari fuochi e mi presento:”…sono Yor Milano “ e spesso mi sento dire:…” e mi sum l’Obama !”. Poi, di solito mi riconoscono dalla voce e allora passo alla domanda di rito: “lü al ga tegn al dialètt ?” Se la risposta è “si”, spiego che il pubblico reclama qualche commedia in più allora spiego che se si diventa sostenitori del TEPSI si diventa dei piccoli produttori televisivi e allora la gente s’inquieta e chiede: “ …e quanto sa dev spénd? rispondo:” ‘na venténa da mila franch…”…e quello sviene!

Allora li rassicuro: …ma nooo, ho scherzaa, sa diventa sostenitore con 100 franch, ma sa po’ anca diventà “simpatizzante” con 50 franch… A questo punto accettano e lo scopo è raggiunto. Spiego che vorrei raggiungere il quorum per una seconda commedia dialettale alla RSI, che notoriamente costa CHF.200’000.- …è evidente che se raggiungessimo quota 2000 iscritti al TEPSI, dovremmo farcela!

Ho iniziato giocando in casa, telefonando a Cureglia, poi Comano, Origlio, Ponte Capriasca …e così via. Ho notato che c’è un grande amore per la nostra lingua e ciò mi ha incoraggiato tanto. A tutti coloro che accettano, spiego che il giorno in cui saremo in grado di offrire la “ prima “ di questa commedia, al Palazzo dei Congressi di Lugano, prima di iniziare, uscirò a sipario chiuso a salutare il pubblico, dicendo con grande emozione: “Signori…questa commedia l’avete prodotta voi!”. Spero di arrivarci presto!
Perciò siate preparati, se non foste ancora sostenitori o simpatizzanti, e doveste prossimamente ricevere una mia telefonata, mi raccomando, ditemi subito di si, così non perdiamo
tempo!!!!

La commedia da scegliere per il 31 dicembre doveva essere particolarmente brillante, visto il successo di quella precedente, perciò sono
andato a colpo sicuro… Ho scelto una delle più esilaranti commedie di Claude Magnier che Louis de Funès interpretò
magistralmente nel film “OSCAR”(1967); con Daniele Rezzonico la adattammo ed ambientammo alle nostre latitudini ed ai tempi nostri. Il titolo è: “DO TUSAN E TRÉ VALIIS”. Troverete la recensione della commedia qualche pagina più avanti. A giudicare dal successo ottenuto il 14 e il 15 di ottobre al Palacongressi(2000 spettatori), si può benissimo affermare che sono state due serate trionfali!

Ma vediamo ora il sommario di questa edizione natalizia: Ospite illustre di questo numero è Filippo Lombardi che per la festa del 1°
agosto ci ha invitati a Palazzo Federale. Nella rubrica “guarda chi si vede” ho incontrato un caro collega: Diego Gaffuri, compagno di viaggio di tante commedie. Lo scopo del BATACC è anche quello di segnalare le specialità gastronomiche del nostro territorio, che sono tante; perciò, nella rubrica “prodotti del territorio”, andremo a visitare una azienda casearia di prestigio in Val di Blenio. Vi parleremo del riconoscimento ricevuto da Mascia Cantoni per il suo prezioso aiuto al Madagascar. Un cenno poi al Cinema in Ticino, partendo dal Pianeta. Festival di Locarno e arrivando a Othermovie, un suo piccolo ma interessante satellite dedicato al “corto”. Vi faremo conoscere un personaggio incredibile: Uberto Bustelli, un anziano giovanotto capace di stupirci in tanti modi, sportivamente, praticando sci estremo e come scrittore, trovando rime satirico-spiritose in dialetto. Termineremo con una nuova interessante quanto utile ricetta di Mamy Liby per preparare tutti i tipi di pasta di pane, compresa
quella della pizza.

Ma non voglio accaparrare oltre la vostra attenzione, visto il numero di articoli presenti in questo Batacc, perciò vi lascio con la solita raccomandazione a tutti gli inserzionisti di questo numero: continuate a sostenerci perché, a parte il preziosissimo aiuto economico, voi tutti siete il mio sostegno, il mio salvagente, il mio paracadute e costituite soprattutto l’indice di gradimento che mi sprona a continuare a tenere questa barca a galla, c’è chi se n’è accorto, tanto che mi dicono: “ … Yor, tegn bòta!!!”

A tutti l’augurio di buone feste e di un 2014… poco caro!!!
frill

Ultime Offerte

Torta al cioccolato

Dopo un buon pranzo è quasi d'obbligo un buon dessert, siamo sul classico,..
Vetrina del gusto / Offerte

Antipasti di salumi vari

Ecco a voi una selezione di salumi per cominciare a stuzzicare il palato,..
Vetrina del gusto / Offerte

Stinco di maiale

Un classico delle nostre zone, solitamente proposto accompagnato da patate al forno o..
Vetrina del gusto / Offerte

Coniglio al tegame

Quanto sapore in queste parti di coniglio al tegame, insaporiti dalle nostre spezie.
Vetrina del gusto / Offerte