Pensiero ad alta voce di Yor Milano

Ul dialett l’è mia mort, l’è püssé viv che mai...ma al pica a la tua porta parché al gh’a bisögn da ti
Cari amici del TEATRO POPOLARE DELLA SVIZZERA ITALIANA, dopo una lunga pausa di riflessione, eccoci di nuovo nelle Vostre case con la nostra rivista “ul BATACC”.

Fernando Binaghi e Yor Milano

Ho dato le dimissioni dalla Presidenza del Tepsi per alleviare un po` la pressione dei numerosi impegni. Ora la Presidenza è passata a Liby Bettosini Sangiuliano, Vice-presidente Mauro Bettosini.
È chiaro che il sottoscritto non se ne va in Alaska a pescare, continuerò ad occuparmi soprattutto di Sostenitori e di inserzionisti per la pubblicazione di questo Magazine, ma quest’anno mi sono preso un impegno talmente oneroso da dover fare un passo indietro. Ora Vi spiego di cosa si tratta:
Quest’anno viene ricordato San Nicolao della Flue nel seicentesimo anniversario della nascita (1417). Prima di tutto un’ottima opportunità per far conoscere al mondo questo gigante nel firmamento dei Santi della storia della Cristianità , ma soprattutto per chiarire una volta per tutte che San Nicolao non è quell’omino vestito di rosso con la barba bianca che porta i regali a Natale, quello è Babbo Natale, una figura inventata dalla “concorrenza” per confonderci e far sparire il vero significato del Natale.
Qualcuno ha detto: “ ma in mezzo a tutta questa corsa agli acquisti, alla preoccupazione del cenone, all’allestimento dell’albero…ci sarà chi per caso, fa coincidere tale data anche con la nascita di Gesù?” Ottima domanda!
Ma torniamo alla nascita di San Nicolao: per commemorare questa data, si stanno formando dei comitati in tutta la Svizzera per proporre molte iniziative che lo ricordano. Ma se il Santo eremita suscita ancora tutto questo interesse dopo 600 anni, vuol dire che è veramente una figura di grande peso e non solo come religioso. Tale ricorrenza viene quindi sentita anche nel Ticino ed abbiamo un comitato che sta raccogliendo le varie iniziative che si svolgeranno nell’arco dell’anno. In questo numero del Batacc inizieremo a parlarvene.
Vi segnalo pure il mio libro di barzellette:”NON C’È PIÙ NIENTE DA RIDERE…..ERGO FATE IL PIENO”
Vi invito poi a leggere la storia del nostro 3° film doppiato in lombardo ticinese: “TRE UOMINI IN FUGA” (LA GRANDE VADROUILLE) con Louis de Funès, Bourvil e Terry Thomas, un capolavoro
del 1966 che diventa, in dialetto, “SCAPA TI CHE SCAPI ANCA MI” e che ci ha visti impegnati durante tutto l’arco dell’anno scorso, al punto da non permetterci di produrre nemmeno la consueta commedia di fine d’anno.
Vi lascio ora alla lettura del VOSTRO “BATACC” e mi raccomando di rimanere fedeli sostenitori come avete fatto fino ad oggi, per darci la possibilità di poter continuare la nostra missione :
quella di mantenere viva la nostra lingua.
frill

Ultime Offerte

Torta al cioccolato

Dopo un buon pranzo è quasi d'obbligo un buon dessert, siamo sul classico,..
Vetrina del gusto / Offerte

Antipasti di salumi vari

Ecco a voi una selezione di salumi per cominciare a stuzzicare il palato,..
Vetrina del gusto / Offerte

Stinco di maiale

Un classico delle nostre zone, solitamente proposto accompagnato da patate al forno o..
Vetrina del gusto / Offerte

Coniglio al tegame

Quanto sapore in queste parti di coniglio al tegame, insaporiti dalle nostre spezie.
Vetrina del gusto / Offerte