8 Marzo: si celebra la Giornata Internazionale delle Donne

Marie-Heim Vögtlin viene ricordata, nel centenario dalla sua scomparsa, con un nuovo francobollo speciale dalla Posta svizzera, che dal 3 Marzo scorso ha emesso un francobollo con il suo ritratto per onorare una donna coraggiosa, che, per prima in Svizzera, studiò all’Università di Zurigo Medicina e prese un dottorato.

Un buon modo per celebrare la ricorrenza della giornata internazionale delle Donne è quello di ricordare questa figura femminile coraggiosa e testarda, che riuscì in un'impresa mai riuscita prima di allora: quella di frequentare ufficialmente l'università, ma non solo, anche quella di laurearsi in un settore ritenuto poco adatto a una donna in quell'epoca.

Marie Heim-Vögtlin era decisamente una donna determinata, ed è solo grazie alla sua ferrea volontà e all'intervento di suo padre che poté iscriversi ufficialmente all'Università di Zurigo nel 1868, facoltà di medicina, facendo così di Zurigo la seconda università in Europa (la prima era stata Parigi) a permettere a una donna di seguire un corso di studi regolare.

Dal 25 febbraio scorso nei negozi di filatelia e dal 3 marzo negli uffici postali, è in vendita il francobollo che la ritrae. Il ritratto è opera del grafico bernese Daniel Steffen, che ha utilizzato un ritratto storico, per farne un’opera d’arte da inserire in un francobollo che commemorasse questa pioniera della storia svizzera.

Marie Heim-Vögtlin nacque nel 1845, figlia di un parroco di Aargau. Voleva studiare medicina, ma a quei tempi era diffusa l’idea che le donne fossero troppo deboli per poter sopportare un corso di studi universitario. Solo grazie all’intervento del padre ottenne l’ammissione all’esame di stato e, in seguito, l’autorizzazione ad aprire il proprio studio medico. Come prima ginecologa d’Europa, partecipò alla fondazione della Scuola per Infermiere di Zurigo. Accanto al suo lavoro di ginecologa, Marie fu anche suffragetta: non va dimenticato che in Svizzera il diritto di voto alle donne è stato concesso solo nel 1971 e che l’ultimo cantone ad ammetterlo, Appenzell Inerrhoden, lo ha fatto su decisione della Corte Federale Suprema nel 1991.

Un precedente referendum, del 1959, sul suffragio universale era stato respinto dalla maggioranza degli uomini votanti, ovvero il 67%. Ciononostante, in alcuni cantoni di lingua francese le donne ottennero il diritto di voto ai referendum locali. La prima donna svizzera ad ricoprire un incarico politico fu Trudy Späth-Schweizer, , eletta al governo municipale di Riehen nel 1958.

Marie Heim-Vögtlin morì il 7 Novembre 1916 a causa di una malattia polmonare.

frill

Ultime Offerte

Torta al cioccolato

Dopo un buon pranzo è quasi d'obbligo un buon dessert, siamo sul classico,..
Vetrina del gusto / Offerte

Antipasti di salumi vari

Ecco a voi una selezione di salumi per cominciare a stuzzicare il palato,..
Vetrina del gusto / Offerte

Stinco di maiale

Un classico delle nostre zone, solitamente proposto accompagnato da patate al forno o..
Vetrina del gusto / Offerte

Coniglio al tegame

Quanto sapore in queste parti di coniglio al tegame, insaporiti dalle nostre spezie.
Vetrina del gusto / Offerte