“Tri Per Dü”

Ma torni al nòst Trio che l’è ben amalgamaa e navigaa, anca se l’è mia dai da savé sü che gúndula ai rema e che pür ciamandus trii perdüü, ai tröva sempru la strada da turná ca. Pröva ne sia che ia truvaa un frach da canaa, mia quii da ca parchè ai gota, ma pütòst quii dala RSI tele svízera taliana e, stagh atent che ma sa ngropa la lengua, quii dala SF Schweizer Fernsehen dala part da lá e suratütt inn reüsii a pasá anca la ramina cu la Tele Lumbardía e Antena 3 e i tusanéll che ga balan inturnu. Pensii gent!

“Tri Per Dü”


Incöö l’è la giurnada da “Porte aperte” al bun sang e l’alegría al Cròtt “A gh’è mai fin”, cun un menü da lecass i barbís. Un minèstrún da müsica pupulár, cüsinaa, cundii e servii dal trio “Tri per dü”, in tütt i manér da mia pèrt. E sa pò spiuná che i ingredient, inn sbrufaa cui erbett arumatich dala nona e na part cunt un presín da fulclúr rubaa ai gitán e ai cübán.

Par la riceta bisögna mia leg ul fuiett ilüstratív, ma rivólgias ai specialista che vedi chí a speciám.

Ul Fredy Conrad - cuntrabass, ghitara, vus, da sicür un persunagg da caratar, che cu l’istrüment al sa fa in quatar. Difati la sona in pee, bütaa gió e in pendenza, parfina al curent d’aria, cul capèll o senza. Bürasch o sunami, la fann mia cur, parchè lüü da sòlit, dumá sü l’Onda Media, al va in amúr.
Ma torni al nòst Trio che l’è ben amalgamaa e navigaa, anca se l’è mia dai da savé sü che gúndula ai rema e che pür ciamandus trii perdüü, ai tröva sempru la strada da turná ca. Pröva ne sia che ia truvaa un frach da canaa, mia quii da ca parchè ai gota, ma pütòst quii dala RSI tele svízera taliana e, stagh atent che ma sa ngropa la lengua, quii dala SF Schweizer Fernsehen dala part da lá e suratütt inn reüsii a pasá anca la ramina cu la Tele Lumbardía e Antena 3 e i tusanéll che ga balan inturnu. Pensii gent!
Par finila, dal sò repertòri mancan mai i travestiment, sia da prèvat che da buschiröö cu la mutusega e na mota da scenett còmich da crepá dal rit.
Pròpi na miscela ben stüdiada, cun müsica pai urecc nustrán, fünambòlica anca se la bala mia sü na còrda ma che la ta manda in visibili. Insoma na fúrmula chímica, che quan la s’ciòpa, la ta careza l’ánima, la ta suleva ul cör, la ta porta a gala emuziún e pasiún magari scundüü, ma che ta vet driz in paradís!
UBI (Uberto Bustelli)

Biblioteca interculturale della Svizzera italiana/ Direttore Fredy Conrad


La BISI - Biblioteca interculturale della Svizzera italiana - è un servizio del gruppo culturale Ondemedia e svolge un ruolo di aggregazione tra le varie comunità di migranti stranieri, proponendo una vasta scelta di libri in una trentina di lingue e sotto varie forme, sia cartacea che digitale.  Con l’appoggio del Club per l’Unesco Ticino è attiva a Bellinzona dal 2003 e a Lugano dal 2010 con un’ampia gamma di servizi tra cui: internetpoint, corsi di introduzione al mondo digitale, corsi di lingua e corsi di musica a prezzi popolari; si occupa inoltre di raccolta e vendita di libri “second hand” e propone un proprio servizio Bibliomobile nelle aree periferiche e alle istituzioni che ne fanno richiesta. Oltre a proporre ricerche di libri rari, fuori catalogo, esauriti tramite la piattaforma “abebooks” alla quale siamo iscritti, una rete di migliaia di librerie d’antiquariato nel mondo.
A scadenze periodiche la BISI organizza eventi con operatori culturali, scrittori, poeti, musicisti, registi che animano serate multiculturali. Nel 2012 la sede BISI luganese ha organizzato nella prima parte del semestre diverse serate sul tema della lingua italiana e del dialetto con scrittori presenti sul territorio, mentre la seconda parte del semestre ha avuto come fil rouge  il tema “scrittura e sonorità” con proposte di lingue e culture straniere. L’evento di dicembre (14 dicembre 2012) è stato dedicato alla cultura cinese con una prima parte consacrata allo studio degli ideogrammi alla quale segue un’introduzione alla lettura di alcune poesie cinesi. La serata è organizzata in collaborazione con il Centro culturale cinese di Lugano. Gli eventi culturali si alternano tra cultura locale e straniera.  
La lingua è il primo veicolo che permette di comunicare, socializzare, interagire e avviare un’efficace collaborazione su progetti comuni. 
Il nostro obiettivo partendo dalla scrittura è in realtà di avanzare 
esplorando il campo delle arti con la partecipazione di musicisti,registi, attori poiché l’arte unisce tutte le culture senza frontiere linguistiche e permette di conoscere adeguatamente le culture di altri paesi e di meglio comprenderle: ciò migliora il rispetto che è alla base delle relazioni umane e della convivenza tra le popolazioni.  
BISI Lugano: Via Trevano 29  – 6900 Lugano (Molino Nuovo). Tel 044 586 43 88 
Orari:lunedì-venerdì 14.00-18.00 

È presente ogni sabato al mercato della brocante di Lugano (08.30-17.00).  BISI Bellinzona: Via Magoria 10 – 6500 Bellinzona. 
Tel. 091 210 60 40.  
Orari: lunedì-venerdì 10.00-18.00. È presente a Mercalibro, mercatino mensile del libro usato ogni primo mercoledì feriale del mese e alle sei edizioni annuali di Mercantico, la brocante di Bellinzona in 
Piazza Giuseppe Buffi 
(ex Piazza Magoria).  

Approfondimenti:

www.ondemedia.com 
www.librocitta.com
www.twitter.com/ondemedia
https://www.facebook.com
/bisi.interbiblio
frill

Ultime Offerte

Torta al cioccolato

Dopo un buon pranzo è quasi d'obbligo un buon dessert, siamo sul classico,..
Vetrina del gusto / Offerte

Antipasti di salumi vari

Ecco a voi una selezione di salumi per cominciare a stuzzicare il palato,..
Vetrina del gusto / Offerte

Stinco di maiale

Un classico delle nostre zone, solitamente proposto accompagnato da patate al forno o..
Vetrina del gusto / Offerte

Coniglio al tegame

Quanto sapore in queste parti di coniglio al tegame, insaporiti dalle nostre spezie.
Vetrina del gusto / Offerte