Dò tusan & tre valiis

La Commedia ticinese che conferma la Terra insubre.
A distanza di qualche mese dal suo debutto, si parla ancora molto e bene della nuova pièce teatrale proposta da Yor Milano e dalla sua splendida e rinnovata Compagnia.

DÒ TOSAN E TRÉ VALIIS, questo il titolo di una commedia di Daniele Rezzonico, che si è ispirato alla commedia di Claude Magnier, “OSCAR” e di cui ha curato la regia teatrale Yor Milano.
E’ accaduto a Lugano il 14 ottobre, riservato alle Banche Raiffeisen, e 15 ottobre 2013, con un Palazzo dei Congressi folto all’inverosimile di fedelissimi del TEPSI, e del suo presidente, il quale in questo spettacolo ha voluto continuare la sperimentazione di attori giovani e meno giovani, tutti insieme nell’intento di mantenere vivo il caro e vecchio dialetto lombardoticinese.
Come ogni anno, la commedia, per poter essere trasmessa dalla RSI il 31 dicembre, è poi stata registrata all’Oratorio di Balerna, e la regia televisiva é stata firmata da Marco Maccafferi, il noto e bravo regista della felicissima serie televisiva “AFFARI DI FAMIGLIA” e di “CENTOVETRINE”, la fortunata fiction di MEDIASET (vedi intervista).

L’appuntamento annuale con la commedia dialettale prodotta dal TEPSI in collaborazione con la RSI, rappresenta quest’anno anche un evento culturale all’insegna dell’Insubria. Infatti uno dei nuovi volti del cast in scena, è quello dell’attrice luinese, Sarah Maestri, (Luino 1979) (vedi intervista), impegnata nel film del 2006 “Notte prima degli esami” nonché autrice nel 2009 di “La bambina dei fiori di carta” un bestseller autobiografico che ha già vissuto cinque ristampe e oggi si può trovare anche in versione tascabile e da cui Sarah ha anche proposto un monologo che ha riscosso grande successo.

Ma il connubio artistico tra Svizzera e Italia vede anche il nostro Yor Milano cimentarsi nel ruolo di un medico , nel nuovo film “Il pretore” prodotto e interpretato dalla stessa Maestri in occasione dei cento anni dalla nascita dello scrittore luinese Piero Chiara, autore di opere indimenticate e indimenticabili come “La stanza del vescovo” , “La spartizione” e “Venga a prendere il caffè da noi” già divenute pellicole cinematografiche di grande valenza.

Nella realizzazione di questa commedia, Yor Milano, l’eclettico artista ticinese, classe 1938, ma con lo spirito di un liceale, ha ribadito la volontà di innovazione della Compagnia, un TEPSI GIOVANI, confermando la presenza anche quest’anno di due bravi e giovani attori come Flavio Sala, (il mitico Bussenghi dei Frontaliers) e Simona Bernasconi Giudicelli, giovane e bellissima attrice ticinese, artista decisamente versatile che soprattutto ultimamente si è cimentata in diverse esperienze teatrali e cinematografiche, ricoprendo ruoli sempre divertenti e nel contempo impegnativi.

Va poi segnalato I’ importante ritorno di Leonia Rezzonico, personaggio ricorrente nelle innumerevoli commedie dialettali trasmesse negli anni dalla RSI.
Mentre non manca nemmeno quest’anno una delle figure più amate della compagnia, la ormai mitica Mileti Udabotti. Un altro felice ritorno: Gepe Stanga, caratterista irresistibile, pure lui beniamino del pubblico, definito da Yor Milano “ul Buster Keaton” da Rorè, dove dirige da anni la famosa compagnia "LA PICCOLA RIBALTA MOESANA".
Bravissimi inoltre: John Rottoli, nella parte di un improbabile massaggiatore e kinesiterapeuta; Gian Paolo Caligari, per gentile concessione dei Fughezzéé, la notissima Compagnia di cabaret di Lumino e Lilly Gregory, brava cantante e per la prima volta sulle scene con un ruolo di intraprendente donna di servizio di Casa Beltrani.
Da registrare inoltre, l’arrivo di Mattia Dadalt, giovanissimo attore ticinese, grande amico della leggendaria Mariuccia Medici che lo definiva “ul mè morós”, e con felici esperienze teatrali, tra le altre, con la Compagnia teatrale di Sandra Zanchi.

Uno scambio quindi artistico tra generazioni diverse ma solo e soltanto sotto l’aspetto anagrafico, poiché trovano l’equilibrio perfetto nell’estro dell’arte, della commedia e del cinema. Un messaggio che vuole essere speranza sia per le belle teste che per le buone menti, ma soprattutto l’annuncio di un percorso che potrebbe sancire definitivamente un lembo di terra definito... “Insubria”.

Ma veniamo alla sinossi della Commedia:

Sono le otto in punto del mattino, e l’intraprendente Chris Montanari (Flavio Sala) contabile della gloriosa ditta “Beltrani Cosmetici per Lui & Lei” si presenta alla porta dell’abitazione del suo datore di lavoro; lo stimato industriale Max Beltrani (Yor Milano) il quale manifesta un certo fastidio per essere stato palesemente importunato ad un’ ora così poco consona; ma quando Chris svela il motivo di tale irriverenza (la richiesta di un aumento di stipendio) ciò che sembrava essere un nobile disappunto si trasforma in vera e propria furia. L’imprenditore però ha ben poco di che arrabbiarsi, perchè il suo “ragioner servente” ha dimostrato di saperne una più del diavolo sottraendo, attraverso uno stratagemma economico del tutto geniale e giuriticamente inattaccabile, poco meno di 12 milioni di franchi, dal patrimonio del suo biasimato titolare.

Ma Chris non è un delinquente fatto e finito, tanto è vero che promette di restituire il tesoro a due condizioni ben precise: ottenere l’aumento di stipendio e la mano della figlia del commendatore. Denunciare il macchiavellico “ragioniere”, significherebbe destare sospetti al fisco che domanderebbe ovviamente la provenienza di un simile capitale; ciò porta l’imprenditore ad accettare le richieste dello screanzato. Ma siamo solo ai primi cinque minuti di una divertentissima e rocambolesca storia piena di piacevoli e buffi malintesi, una sequenza di garbugli bizzarri, burleschi raggiri e antichi amori, un crescendo creativo grazie ai continui colpi di scena.

L’elegante scenografia con i preziosi mobili d’antiquariato messi a disposizione da Adriana Papiri Brignone, dona il tocco finale a questa produzione assolutamente degna di San Silvestro 2013.

LA REDAZIONE

frill

Ultime Offerte

Torta al cioccolato

Dopo un buon pranzo è quasi d'obbligo un buon dessert, siamo sul classico,..
Vetrina del gusto / Offerte

Antipasti di salumi vari

Ecco a voi una selezione di salumi per cominciare a stuzzicare il palato,..
Vetrina del gusto / Offerte

Stinco di maiale

Un classico delle nostre zone, solitamente proposto accompagnato da patate al forno o..
Vetrina del gusto / Offerte

Coniglio al tegame

Quanto sapore in queste parti di coniglio al tegame, insaporiti dalle nostre spezie.
Vetrina del gusto / Offerte