Un 2017 da incorniciare ?

Come sarà il 2017?
Il mio amico Yor mi ha chiesto di scrivere un breve contributo su questo tema. Come sarà il 2017? Beh, robetta da niente! In quattro e quattr’otto ecco che ti prevedo il futuro. In fondo basta poco, è come fare l’insalata.
Se la fai solo verde è buona, ma non molto gustosa, è meglio quella mista. Vuoi mettere da un lato hai un piatto di lattuga e niente altro dall’altro invece due pomodorini, qualche finocchio, una carotina, i rapanelli e perché no anche qualche spicchio di mela e qualche noce. Leggi »

SCAPA TI..CHE SCAPI ANCA MÌ

Ovvero "TRE UOMINI IN FUGA(la grande vadrouille)", arriva il terzo film doppiato in dialetto dal TEPSI.
Dopo il western “ SE TA CATI TA COPI “ (SENTIERI SELVAGGI 1956) e la commedia “DÜÜ TESTIMONI SCOMOD”
(A QUALCUNO PIACE CALDO 1958) ecco la terza fatica del TEPSI: “ SCAPA TI CHE SCAPI ANCA MI”(TRE UOMINI IN FUGA 1966). Leggi »

Un po' di storia...

Il dialetto è una vera e propria lingua attraverso la quale si esprime una comunità e diventa perciò parte della sua storia, della sua cultura. Si può quindi dire che la vita stessa di un’etnia continui fino a quando verrà parlata la lingua che la distingue, che la colloca geograficamente entro certi limiti territoriali; senza la « sua lingua », tale comunità non è più identificabile e quindi destinata a sparire. Certe voci allarmistiche profetizzano la scomparsa del nostro dialetto nel giro di 10/20 anni. Leggi »

L’ULTIMA GRANDE INTERPRETAZIONE DI MARIUCCIA MEDICI…”A DÜÜ PASS DA L’ETERNITÀ”

l regista svizzero Thomas Hostettler, un giorno mi raccontò un episodio legato alla sua mamma, grande fumatrice, che un giorno, sentendosi un gran peso sul petto, si presentò spontaneamente all’ospedale per un controllo. Dopo una settimana di esami non le diagnosticarono nulla di grave per cui poteva rientrare a casa sua l’indomani, con una raccomandazione, però: ridurre drasticamente il fumo Leggi »

CARA MARIUCCIA…TA SA RÉGORDAT?

Sem riüssii a salüdat mi e la Silvana, sabat passaa, 18 da febrar, a Casa Serena, par i tò 102 ann,ma ta gh’evat i öcc séraa. Alora mi t’o dii: – Mariuccia, vèrd qui öcc che vöri fatt i augüri! Macchè, nagott…alora t’o domandaa: – Mariuccia, ma ti ta ma séntat?…ta m’è fai da si con la testa, halleluya! La m’a sentüü!
T’è vist che finalmént al t’a ciamaa? Ti che ta disévat sempro: “QUEL SÜ LÀ, AL MA VÖR MIA! Anca se ti, in fond, t’è incominciaa a mörì ul dì che ta sé naia via dal tò apartamént, in via Du Four…quél l’è stai un vero dramma, ma ta pudévat mia restà lì da par ti, l’eva tropp periculos. Ta sa régordat quand a t’o domandaa comè l’eva a la CASA SERENA e ti ta mè rispondüü: – A gh’o ammò da capì parché i la ciama serena!!!! Cert che l’è ‘na batüda e mi ga domandi scüsa a tücc quii che i è stai visin a ti in sti ann a la CASA SERENA parché i è stai tücc di veri ANGELI CUSTODI, in sü la tèra e ai ringrazi tantissim. Leggi »
frill

Ultime Offerte

Torta al cioccolato

Dopo un buon pranzo è quasi d'obbligo un buon dessert, siamo sul classico,..
Vetrina del gusto / Offerte

Antipasti di salumi vari

Ecco a voi una selezione di salumi per cominciare a stuzzicare il palato,..
Vetrina del gusto / Offerte

Stinco di maiale

Un classico delle nostre zone, solitamente proposto accompagnato da patate al forno o..
Vetrina del gusto / Offerte

Coniglio al tegame

Quanto sapore in queste parti di coniglio al tegame, insaporiti dalle nostre spezie.
Vetrina del gusto / Offerte